LED non si spegne??

Oggi abbiamo chiesto al nostro tecnico, una domanda che i nostri clienti spesso ci pongono:

Le lampadine a LED che non si spengono MAI? Una cosa che può succedere quando si sostituiscono le lampadine a incandescenza o al neon con lampadine a LED (o corpi illuminanti con circuiti LED a 220V) è questa: anche spegnendo l’interruttore della luce, le lampadine continuano a emettere un debole (ma ben visibile) fascio di luce. La spiegazione in sintesi è questa: la capacità parassita tra i fili che portano tensione alla lampadina all’interno dei muri e i muri stessi (che si possono considerare connessi a terra) o tra i vari fili presenti nella “traccia”, data la presenza della tensione alternata a 50 Hz della rete-luce dà luogo a una piccola corrente di dispersione. Questa corrente non è assolutamente in grado di accendere una lampadina a incandescenza o al neon, ma queste lampade (o corpi illuminanti con circuiti LED a 220V) a LED, data la grande efficienza e il funzionamento anche per correnti molto basse, sì.

led diodo

 

 

Questo effetto sparirebbe se l’interruttore della luce agisse su entrambi i fili elettrici che vanno alle lampadine (interruttore bipolare). In alcuni casi, facendo in modo che l’interruttore agisca sulla fase e non sul neutro può risolvere il problema, ma non sempre. Inoltre, la modifica di questo tipo comporta l’intervento sull’impianto elettrico che, teoricamente, sarebbe da far fare a personale specializzato. Se ci sono più lampadine a LED di tipo diverso in parallelo, rimane accesa quella che è attiva alla tensione più bassa di tutte, mentre le altre rimangono spente. Dal punto di vista dei costi, il consumo elettrico è trascurabile, e, in ogni caso, la dispersione di corrente, invisibile con le lampadine tradizionali, si avrebbe comunque. Nel caso, in alcune stanze, questa flebile luce desse fastidio, sono disponibili dei piccoli filtri per l’assorbimento della perdita. (ASSORBIMENTO E NON ELIMINAZIONE) Un altro elemento che può provocare l’accensione anomala delle lampadine o corpi illuminanti a LED, qualche volta con fastidiosi lampeggiamenti anche quando dovrebbero essere spenti, è la piccola spia di segnalazione dell’interruttore che in alcuni casi è inserita nell’interruttore stesso.

led

Il suo scopo è di far individuare la posizione dell’interruttore anche al buio. Questa piccolissima lampadina, di solito a scarica di gas, di fatto provoca una corrente che fluisce nel carico gestito dall’interruttore (le lampadine della stanza) quando queste dovrebbero essere spente. Se con lampade ad incandescenza questa piccolissima corrente non provoca effetti collaterali, con lampade a LED si può avere una debole illuminazione o un lampeggiamento. In questi casi consigliamo di eliminare la spia a scarica di gas in quanto la sola resistenza di solito non è sufficiente a risolvere il problema.